Sentiero Naturalistico Tiziana Weiss – 22 Maggio 2016

Data evento:

L’ESCURSIONE IN OGGETTO E STATA ANNULLATA CAUSA TROPPA NEVE CHE CREA DIFFICOLTÀ NELL’ ATTRAVERSAMENTO DELLE FORCELLE.
PER GLI INTERESSATI , MERCOLEDÌ CI TROVIAMO IN SEDE , PER LA NUOVA PROPOSTA

Com B: Dal p.so del pura, Rif. Tita piaz m.1417, si prende la forestale (sent. 215) attraverso bosco di faggio, abete e il pascolo della c.ra tintina m. 1495. Attraverso (sent. 233) arbusti e mughi si sale il ripido pendio fino a breve cengia esposta, attrezzata e si
raggiunge il Malpasso di Tinisa 1960 m. Ora ci
si abbassa sul versante meridionale, in diagonale
verso destra, lungo una dorsale detritica, fino alla
Forcella del Fieno. Si prosegue lungo la cresta di
rocce calcaree e vulcaniche e pino mugo, che cul-
mina con la Punta dell’Uccel 1983 m. La discesa
prosegue lungo la cresta, dapprima pianeggiante e
ricoperta da cespugli, poi più ripida e accidentata.
Si supera un breve salto roccioso, facilitato da una
catena, e si prosegue fino alla Forca di Montôf
1820 m. Dalla sella il sentiero CAI 233 scende a Nord, sulla sinistra della valletta del Rio Tintina, prima tra un pascolo abbandonato, poi tra gli ontani, e si porta sulla dorsale del Monte Cavallo di Cervia. Si per- corre quindi l’ampio crestone, tra alti larici e abeti. Raggiunta un’ampia insellatura si scende sulla destra fino a raggiungere l’alveo sassoso del Rio Tintina. Attraversato il rio, ci si raccorda al segnavia CAI 215 e, per forestale alla Casera Tintina e al passo.
Com A: mentre la com. A dal forcella del Malpasso di Tinisa m 1960 sale verso Est fin sotto le prime rocce (CAI 240); supera in obliquo a sinistra una paretina , attrezzata con funi e raggiunge la cresta Ovest del monte, prevalentemente detritica. Prosegue lungo l’ampia e ripida cresta fin sotto un altro salto di roccia, e attraverso un canalino . In breve si raggiunge la cima del M. Tinisa 2120 m evidenziata da un ometto di pietre, per poi scendere dalla stessa parte per unirsi alla com. B

Ambiente: L’imponente piramide rocciosa del M. Tinisa domina a Ovest la conca di Ampezzo, e costituisce uno degli elementi più caratteristici del paesaggio ampezzano. Il sentiero naturalistico è un’ iti- nerario escursionistico per conoscere l’ambiente naturale delle Alpi carniche. Lungo il percorso presenti 12 “stazioni di osservazione” per approfondire specifici temi: geologia, flora, fauna, aspetti vegetazionali del massiccio del monte Tinisa. Intitolato all’alpinista Tiziana Weiss nata a Trieste il 2 febbraio 1952; laureata in Scienze Naturali. La quale incomincia ad andare in montagna: camminare, osservare, conoscere. Pratica molto sport, si innamora dell’arrampicata, e grazie alle sue doti, alla sua caparbietà, si fa strada nell’ ambien- te, alpinistico, ancora
chiuso per soli uomini. Organizza conferenze, incontri sull’alpinismo e dibattiti sulla natu- ra. Attraverso un nuo- vo modo di andare in montagna: guardarsi at- torno, ammirare la na- tura, sentire i profumi, sentirsi in comunione con l’ambiente. Scom- parsa il 26 luglio 1978 nel corso di un’ascen- sione sulle Pale di San Martino.

Categoria: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *