Sass de Stria e galleria Goiginger Passo Valparola – 24 luglio 2016

Data evento:

La partenza dell’itinerario, ad anello, avviene dal parcheggio del museo “Forte Tre Sassi”.

Percorrendo il sentiero 18/23 si prosegue in direzione sud-est (passo Falzarego) fino ad incontrare sulla destra il ghiaione formato dal materiale di risulta dello scavo della galleria.

Abbandonato il sentiero sin qui percorso e risalito il ghiaione per poche decine di metri arriviamo all’ingresso della galleria Goiginger, opera di fondamentale importanza strategica per gli Austro-Ungarici, occupata da una lunga serie di postazioni, ricoveri e attrezzature utilizzate dai soldati per le operazioni di difesa e attacco. Il tunnel, lungo più di 500 metri, ricorda inoltre le condizioni di sopravvivenza estreme che le truppe dovevano affrontare in ogni periodo dell’anno, rendendo la sopravvivenza stessa, talvolta, un’impresa eccezionale di per sé stessa.

Dall’uscita si raggiunge, verso sud, la selletta Goiginger, percorsa da trincee, postazioni fortificate ed  altre gallerie, spesso non visitabili per la presenza di frane interne.

Proseguendo lungo il sentiero 424, sul versante nord-ovest, la discesa su ghiaione porta al Villaggio Edelweiss, dove sette baraccamenti, fedeli e accurate ricostruzioni in tutto simili, per aspetto e collocazione, agli originali, permettono di immaginare le drammatiche e lunghe giornate vissute dai soldati che qui, nascosti al fuoco italiano dai grandi massi dolomitici, proteggevano il tratto di Fronte Orientale loro affidato.

Il percorso si conclude di lì a poco, dopo essere brevemente risaliti al punto di partenza.

Per quanti lo desiderano, l’itinerario può proseguire con la salita alla cima del Sass de Stria (mt. 2477), attraversando resti di trincee austroungariche e risalendo due brevi scale si giunge infine ad ammirare uno dei più bei panorami delle Dolomiti. Il luogo porta ancora visibili i segni del conflitto. Il sanguinoso e fallimentare tentativo di conquista della cima da parte dell’esercito italiano causò vittime da entrambe le parti, uccise dal fuoco nemico o precipitate in fenditure a precipizio e in profondi canaloni, come accadde al sottotenente M.O.V.M. Mario Fusetti, comandante della pattuglia, il cui corpo, disperso, ancora riposa nel grembo della montagna.

L’itinerario di discesa ripercorre quello di salita.

 

Programma

  • Partenza da Treviso c/o Ex-Foro Boario: ore 06.00
  • Arrivo al Passo Valparola (mt 2.192): ore 09.00
  • Galleria Goiginger
  • Selletta Goiginger
  • Villaggio Edelweiss
  • Museo Tre Sassi: ore 12.30
  • Salita al Sass de Stria: ore 14.00
  • Ritorno al Museo Tre Sassi (mt. 2477): ore 15.30
  • Ritorno previsto a Treviso: ore 19.00

Difficoltà: Comitiva Unica – EE

Dislivello (con salita al Sass de Stria): salita 450 mt – discesa 450 mt

Tempo di percorrenza (con salita al Sass de Stria): 6 h

Equipaggiamento: Normale da escursionismo – caschetto – pila (meglio se frontale)

Responsabili: DE Paglia Gabriele – AE Zottarel Lorenzo

Presentazione in sede: mercoledì 20 luglio 2016 ore 21:00

Quote con auto: SOCI: 18,00 €  – NON SOCI 26,00 € (comprensivo di assicurazione)

 

Hexenstein_from_Passo_di_Falzarego

Categoria: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *