Santuario Maria Luggau – 13 e 14 agosto 2016

Data evento:

Santa Maria Luggau

La nostra escursione inizia dal Rifugio Sorgenti del Piave, dal rifugio si prosegue in salita lungo il sentiero che, a quota 1.931 m circa, si congiunge con la carrareccia segnavia n. 132 che sale da destra a servizio della cava di marmo situata sotto la parete sudest del Peralba. Superata la cava si prosegue la salita lungo una buona mulattiera fino a giungere al Rifugio Pier Fortunato Calvi. Dal Rifugio ci si incammina lungo il sentiero segnavia n. 132 che, risalendo tutto il vallone, giunge al Passo Sésis ricco di tracce delle opere della Grande Guerra. Qui si abbandona il sentiero n. 132 per seguire, a destra, il segnavia n. 140. Il sentiero scende traversando sulla sinistra idrografica della testata della Val di Fleons, con bellissima vista sulle pareti settentrionali del Piz Chiadénis e del Monte Avanza; lo stesso sentiero viene abbandonato sotto il Monte Oregone per seguire, a sinistra, il sentiero che si tiene alto e che porta in breve al Passo dei Sappadini (2.128 m). Il sentiero che si continua a percorrere prosegue lungo il crinale di confine (interessanti sono i resti delle posizioni austriache in zona nella prima guerra mondiale) e permette di giungere alla larga sella del Giogo Veranis. Dal Giogo, per dossi erbosi, in breve si giunge al Rifugio Hochweißstein – haus dove si può effettuare la sosta pranzo.Successivamente si segue il segnavia n. 448, poi 403 e 03 (austriaco) che scende ai piani di Johanniseben e continua in discesa per il vallone Frohntal lungo una lunga e comoda stradina si arriva alla Cappella di Frohn e da qui, per sentiero, si arriva alla strada della Gailtal fra St. Lorenzen e Maria Luggau. Si sale al Santuario di Maria Luggau dove per- notteremo. 2° giorno r.s.v.

Categoria: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *