Comelico – 18 Settembre 2016

Data evento:

Ci troviamo in Comelico Superiore, parten-
do dall’abitato di Dosoledo percorreremo, in ordine successivo,dei sentieri tematici di particolare pregio paesag- gistico e ambientale che ricordano i mestieri e le tradizioni di chi viveva in montagna e quindi , denominati in ladino, troveremo il “Troi dli Mascri”(maschere) , il “Troi di bacàni” (contadini), il “troi dli tradizion”per ultimo il “Troi dli mestieri. Questi percorsi
tra gli abitati di Casamazzagno, Candide e Padola , abbandonati per il mutare delle condizioni sociali ed economiche, sono stati recuperati e ripristinati dal Gruppo di ricerche culturali del Comelico Superiore che ha deciso di posizionare lungo di essi, come una mostra all’aperto, novanta sculture lignee realizzate da artisti locali. Si tratta di stradine in parte asfaltate o sterrate ma facili da percorrere che si snodano lungo prati e si inoltrano nei boschi costeggiando fienili, casere e malghe. Successivamente potremo visitare la “stua” di Padola (sbarramento, un tempo ligneo, oggi in muratura utilizzato per la fluitazione del legname) e infine, accompagnati da un esperto, potremo visitare il Museo
della cultura ladina a Padola. Se gli orari lo permet- teranno, con l’autocorriera, potremo salire da Padola a Passo sant’Antonio all’Agriturismo “Ai Lares”, ex deposito militare, trasformato in una bella struttura ri- cettiva dalla volontà e dalla costanza di Luigi Larese e della sua famiglia. Questa è una escursione meditativa. E.mail: francesca.vettorx@gmail.com
Tel. 335 8199400

Categoria: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *