Monte Froppa Eremo dei Romiti

Data evento: 08/04/2018

Sintesi escursione:

COMITIVA UNICA:
L’ eremo é raggiungibile dalle rive del lago Centro Cadore, a piedi per un comodo sentiero CAI n.347 “ il quale propone le 15 immagini delle stazioni della Via Crucis” fino ad un suggestivo capitello nei pressi dell’Eremo.
La collocazione del rifugio permette di godere di una spettacolare vista, poiché il Monte Froppa funge da “terrazzo” affacciandosi su centro Cadore e sulle montagne ad esso sovrastanti (Antelao..), è meta anche di brevi escursioni e punto di partenza per itinerari che salgono al Col Cros, al Montanel e verso gli Spalti di Toro.
Per la discesa seguiremo il sentiero didattico “troi dell’orso” inaugurato nel 2014.

Ambiente: Interessi vegetazionali , paesaggistici, antropici, storici

L’Eremo dei Romiti sorge sul Monte Froppa a quota 1170, sotto le pendici del Col Buffon. Si tratta di un piccolo convento (l’unico in Cadore) risalente al XVIII° secolo.
La sua costruzione risale al 1720 e per 90 anni ospita una piccola comunità di frati francescani dell’Ordine dei Terziari, fondata da fra Giovanni Maria Pinazza di Domegge, che gli abitanti di fondo valle chiamavano “Romiti”‘eremiti’ poiché vivevano isolati e da qui il nome del convento. Nel 1724, adiacente al convento, viene inoltre costruita la chiesa dedicata a San Giovanni Battista.all’interno della quale si narra fosse presente un crocifisso a grandezza naturale di Andrea Brustolon donato da Pietro Jacobbi da Perarolo.
Pinazza morì nel 1755 (la storia racconta che i suoi resti furono sepolti sotto il pavimento della chiesa)
L’esperienza della comunità religiosa si conclude con il decreto napoleonico del 1810 che sopprimeva i conventi, momento in cui il sito e l’edificio stesso cadono nel più completo abbandono. L’affetto di Domegge per questo luogo di spiritualità non viene però mai meno al punto che il 24 giugno di ogni anno, ricorrenza di San Giovanni Battista, la gente di Domegge, ma anche di molti altri paesi del Cadore, si reca all’Eremo per assistere alla Messa che viene celebrata nel piccolo capitello, che sorge poco più in basso e che conserva ancora intatti alcuni affreschi originali. Nel 1992 l’architetto Adriano Costantini dona l’intera proprietà al Comune di Domegge che tra il 2007 e il 2008 con un contributo della comunità europea.
Il restauro della chiesa, è stato effettuato nel 2014 con un finanziamento del GAL e del comune.

Nell’uscita ci sarà anche la collaborazione dell’Onc Ae Scortegagna Ugo, autore del libro: L’Eremo dei Romiti e il “Troi de l’Orse”. Un Percorso che unisce natura, cultura e spiritualità.

Comitiva"Unica"
DifficoltàE
Dislivello salita/discesa m600
Lunghezza / Tempo di percor.6 km / 5 ore
EquipaggiamentoEscursionismo
Quota massima m slmEremo dei Romiti, 1167 m.s.l.m.
ResponsabileASE RIZZARDI GIANLUCA<br />ASE BASSO SABRINA

Partenza da treviso (Park FORO BOARIO ) ore 07,00

Com. unica: Valesella (Domegge), via crucis, eremo romiti, troi dell’orso, Valesella

Montagna per tutti: Valesella, via crucis, eremo romiti, troi de maricono, Valesella

Ritorno previsto a Treviso ore 19,00

Difficoltà: E

Dislivello salita/discesa: 600m

Equipaggiamento:
Da Escursionismo

Responsabili dell’Escursione:
Com. Unica:

ASE Basso Sabrina,
ASE Rizzardi Gianluca

Montagna di tutti:
DE Bellato Renzo

Iscrizioni in Sede entro Mercoledì 4 Aprile 2018

Quota soci 17 €
Quota non soci (comprensiva di assicurazione) 26€
Quota montagna di tutti 17,50 €

Scarica locandina (pdf)

I responsabili dell’escursione si riservano, a loro insindacabile giudizio, di modificare, ridurre, annullare l’attività sulla base di avverse condizioni meteo e/o il subentrare di pericoli oggettivi, e anche  eventualmente soggettivi da parte dei partecipanti.

Categoria: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *