Ferrata della memoria – Vajont e Troi De Sant’Antoni

Data evento: 29/05/2019

Da ottobre 2015 è ufficialmente aperta questa nuova Via ferrata della Memoria che offre la possibilità di divertirsi lungo un nuovo percorso attrezzato e nello stesso tempo di riflettere ed osservare da un punto di vista completamente diverso l’inquietante diga del Vajont e della stretta gola, nella quale, il 9 ottobre 1963, la massa d’acqua della diga si incanalò per poi riversarsi nella sottostante valle del Piave radendo al suolo il paese di Longarone ed alcuni villaggi vicini. Tecnicamente la Via si presenta con elevata esposizione ma ben attrezzata Questa breve ferrata dovrebbe essere uno stimolo per una più lunga giornata di conoscenza e riflessione. Attraverso l’avvicinamento alla da una nuova prospettiva è sicuramente maggiore la possibilità di capire ciò che è successo. Tabacco 21

COMITIVA A:
Difficoltà: EEA obbligatorio set da ferrata completo + pila frontale
Punto di partenza: penultimo tornante strada da Longarone a diga Vajont
Dislivello salita 260 mt.
Tempo di percorrenza 3,30 ore circa

COMITIVA B:
Sentiero che parte da Casso denominato “Troi De Sant’Antoni”, sopra la valle del Piave
Dislivello salita: 450 mt.. dislivello discesa: 450 mt.
Tempo di percorrenza 4 ore circa
Equipaggiamento: da escursionismo. Carta Tabacco n. 021

AccompagnatoriComitiva ASergio Mari Casoni
Comitiva BIrene Del Col

Presentazione escursione mercoledì 22 maggio 2019 ore 21.00
Partenza: Foro Boario ore 7.00  Ritorno a Treviso ore 19:00 circa

Quote: SOCI € 18,00 – Non soci € 27,00

Scarica locandina (pdf)

Sarà a giudizio insindacabile degli accompagnatori ogni variazione di itinerario

Categoria: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.